Sono un problema serio. I boli di pelo del gatto possono causare blocchi intestinali e pregiudicare la salute del tuo animale domestico. La loro formazione è dovuta alle frequenti e meticolose attività di toelettatura che il gatto svolge per pulirsi. Leccandosi con la sua lingua ruvida, finisce per ingoiare molti peli e, non potendoli digerire possono dare forma ad agglomerati pericolosi.

Di solito, se le palle di pelo sono troppo grandi da non poter passare nell’intestino, il gatto le rigurgita (quando tutto va bene). Finché resta un evento sporadico è tutto normale. Ma se la frequenza aumenta, o noti che ha delle difficoltà nel fare i suoi bisogni, allora qualcosa nella digestione del gatto non va per il verso giusto.

Visto che i gatti si puliranno comunque da soli, cosa puoi fare per prevenire la formazione dei boli e aiutare il tuo gatto a restare in salute? Vale la pena approfondire subito e scoprirlo.

 

Cosa sono e come si formano i boli di pelo del gatto

I boli di pelo del gatto, o tricobezoari, sono dunque la conseguenza dell’accurata pulizia dei gatti. Non si tratta solo di una leggenda, sono animali che dedicano molta attenzione alla loro pulizia. Infatti, il grooming (pulizia del mantello) è l’attività che ciascun felino impara dalla propria madre fin dalla nascita. Oltre a costituire un momento di rilassamento, è fondamentale perché gli permette di:

– eliminare lo sporco e rendere più morbido il manto;
– liberarsi dai parassiti;
– ridistribuire il sebo (secrezione oleosa che lubrifica e protegge la pelle);
– stimolare la circolazione sanguigna;
– consentire al pelo di svolgere la sua funzione di termoregolatore.

Ecco perché è impossibile vietare al proprio gatto di leccarsi. Fa parte della sua natura ed è cruciale per il suo benessere psico-fisico. Quindi, i boli di pelo del gatto sono una conseguenza normale e molto comune. Soprattutto nelle specie con pelo lungo e nei periodi di muta del pelo. Nei felini casalinghi corrisponde in pratica a tutto l’anno.

Durante l’attività di grooming, la particolare conformazione della lingua del gatto fa sì che le papille corneificate, ruvide protuberanze presenti sulla lingua, raccolgano i peli. Purtroppo, il gatto non li sputa, bensì è istintivamente portato a ingoiarli, dando così inizio alla possibile formazione dei boli di pelo.

Riconoscerli è abbastanza facile. Oltre a essere disgustosi da vedere, i boli di pelo del gatto hanno una forma lunga e affusolata, sono di colore grigiastro e contengono residui di cibo e saliva. Non essendo digeribili, rimangono per molto tempo nell’intestino, prima di essere espulsi in modo naturale. Ma quando ciò non accade può trasformarsi in un calvario. 

Ecco perché è importante prevenire la formazione delle palle di pelo e saper riconoscere i sintomi che ne caratterizzano la presenza. Non solo per evitare che il tuo gatto soffra, ma per scongiurare conseguenze ben peggiori e l’eventuale ricorso alla chirurgia.

 

Sintomi e rischi della formazione dei boli di pelo

Il gatto è un animale pieno di energia, che alterna momenti di riposo ad attività di gioco. Se qualcosa non va, te ne accorgi subito: pigrizia, inappetenza, stitichezza, conati di vomito, in cui esce solo liquido giallastro (la bile). Sono tutti segni evidenti di un bolo di pelo che ostruisce l’intestino. Ma non sono gli unici.

Alcuni sintomi dei boli di pelo del gatto includono: 

tosse secca, raucedine e difficoltà a respirare – fanno intuire che il canale respiratorio sia ostruito;
alito maleodorante – indica la difficoltà digestiva, che causa acidità e ha conseguenze negative anche sulla salute orale del tuo gatto. Attenzione a stomatiti e carie;
coliche – portano all’apatia e all’inappetenza, ma anche a disidratazione e vertigini;
tentativi di vomitare per espellere le palle di pelo – a lungo andare possono causare gastriti e ulcere. Infatti, provocano una iperproduzione di acido cloridrico nello stomaco.

Inoltre, controlla le modalità di evacuazione del tuo gatto. I boli di pelo nei tratti intestinali possono creare costipazione e perfino occlusione intestinale. Quando senti il gatto nella lettiera che miagola in modo lamentoso e doloroso, potrebbe trattarsi di stipsi e di blocco intestinale. In casi estremi, l’unico rimedio possibile è l’operazione chirurgica, per l’asporto del bolo di pelo.

Meglio evitare di arrivare a dover gestire situazioni difficili che mettano in pericolo il tuo gatto. Ecco alcuni consigli pratici ed efficaci per eliminare la formazione di boli di pelo troppo grandi e dannosi per la sua salute.

 

Boli di pelo del gatto

 

Rimedi per prevenire e curare i boli di pelo del gatto

Impedire al tuo gatto di praticare il grooming non può essere una soluzione. Tuttavia, quello che puoi fare è aiutarlo a diminuire la quantità di peli che andrà a ingerire. Ma non solo. Vediamo insieme quali sono i rimedi per evitare la formazione di boli di pelo del gatto.

 

#1 Inserisci integratori anti bolo

Il bolo si è formato? Niente panico. Puoi aiutare il tuo gatto con integratori appositi che ne facilitano l’espulsione. Molti di questi contengono il malto d’orzo, un alimento particolarmente gradito ai felini. Si può aggiungere al mangiare, oppure spalmarlo direttamente sulle zampe, per farglielo assimilare durante il grooming.

 

#2 Spazzola il pelo quotidianamente

Abitualo fin da piccolo all’utilizzo di spazzole e guanti per rimuovere il pelo in eccesso. Un’azione necessaria da svolgere almeno una volta al giorno, in base alla lunghezza del pelo. È un impegno, certo. Ma è anche un momento di relax e di coccole tutto per voi.

 

#3 Imposta una dieta sana e varia

Più il manto sarà sano e robusto, meno peli si staccheranno durante la toelettatura. E per far sì che accada, dovresti rivedere l’alimentazione del tuo gatto. Via libera a proteine digeribili, vitamine, acidi grassi Omega 3 e Omega 6, aminoacidi e minerali, così come ad alimenti ricchi di fibre che facilitino il transito intestinale.

 

#4 Usa uno shampoo a secco

Tieni pulito il tuo gatto e riduci il suo naturale istinto di leccarsi il pelo. Visto che non tutti i felini amano l’acqua, lo shampoo a secco per gatti è perfetto. Non provoca emozioni negative nel tuo animale domestico, rafforza il pelo e ne migliora morbidezza e lucentezza. Senza dimenticare che aiuta a eliminare secchezza e irritazione della pelle e tiene alla larga i parassiti.

 

#5 Evita la noia

Un gatto annoiato cosa fa? Si dà alla toelettatura. Ma un gatto impegnato con giochi e tira graffi, o prede da inseguire, sarà meno dedito al grooming. Arricchisci la casa con attività stimolanti per ridurre la sedentarietà e la noia del tuo gatto.

 

Boli di pelo del gatto: scegli solo i prodotti migliori

Ora, sai cosa sono i boli di pelo e a quali sintomi fare attenzione. Segui i nostri consigli e prenditi cura del tuo gatto in sicurezza.

Ricordati che la formazione dei boli di pelo è una normale conseguenza delle attività di toelettatura del gatto. Di solito vengono rigurgitati senza problemi. Tuttavia, non dovrebbe avere la necessità di farlo spesso. In tal caso, potrebbe essere necessario consultare un medico veterinario per capire se il gatto soffra di qualche disturbo digestivo.

Per aiutare il tuo micio ti consigliamo di acquistare prodotti anti boli e degli integratori che ne rafforzino il pelo. Se non sai quali scegliere e come usarli non ti preoccupare, vieni a trovarci in negozio. Saremo felici di poterti consigliare le soluzioni migliori per il tuo gatto.