lettiera-per-gatti-come-scegliere-quella-giusta

La lettiera per gatti è uno degli accessori indispensabili per il benessere del tuo micio. Rappresenta un luogo appartato, lontano da dove mangia o si riposa, in cui può trovare l’intimità che cerca quando deve fare i suoi bisogni. In natura, cercherebbe un posto sicuro e tranquillo, con un terreno morbido e facilmente scavabile. Lo stesso comfort dovrebbe ritrovarlo nella sua lettiera.

Stai per dare il benvenuto a un nuovo gattino? Oppure, hai notato che qualcosa non va tra il tuo gatto e la sua lettiera? Trovare quella giusta per le sue esigenze è fondamentale, ma scegliere tra decine di alternative è davvero scoraggiante.

Dovrai considerare forma e dimensioni, ma anche il tipo di sabbia adatta e il luogo in cui andrai a posizionarla. Senza dimenticare la facilità di pulizia, per garantirti la massima igiene.

Valutiamo insieme le diverse opzioni, in modo che tu possa decidere con consapevolezza quale sia la migliore lettiera per il tuo gatto.

 

Il benessere del tuo micio passa dalla lettiera per gatti

Quando accogli in casa un micio, il primo passo è recarti in un negozio specializzato. Tra cibo e accessori, al primo posto della tua lista dovrebbe esserci la lettiera per gatti. Guardandole potresti pensare che una valga l’altra, ma non sono tutte uguali. O meglio ancora, non tutte le lettiere andranno bene per il tuo gatto.

I gatti possono essere molto schizzinosi riguardo alle dimensioni, alla forma e ad altre caratteristiche della loro lettiera. D’altronde, pensaci, ti piacerebbe ritrovarti in un bagno stretto e angusto ogni volta che devi usufruirne? Se il tuo gatto è infastidito, e non trova il comfort che sta cercando, è probabile che andrà altrove. Il tappeto, il letto o il tuo bucato andranno benissimo per lui, ma non per te.

Vuoi evitare questo scenario e lo stress che una lettiera sbagliata potrebbe causare? Ecco le caratteristiche a cui dovresti fare attenzione.

 

Le dimensioni della lettiera per gatti

Le dimensioni sono la cosa più importante da considerare quando devi acquistare una lettiera per gatti. I luoghi stretti e oscuri non sono piacevoli per nessuno. Dunque, considera le dimensioni del tuo gatto e assicurati che abbia abbastanza spazio per starci dentro comodamente. Dovrebbe muoversi in libertà e scavare senza uscire dalla lettiera. Ma soprattutto, riuscire a fare i suoi bisogni evitando facilmente quelli già depositati e non ancora rimossi.

Ragiona in prospettiva. Se oggi è un cucciolo, crescerà. Considera la taglia media che può raggiungere il tuo gatto e acquista una lettiera lunga almeno quanto lui, dal naso alla punta della coda. Per la larghezza, invece, prendi come riferimento la lunghezza media che può raggiungere il tuo gatto, ma dal naso alla base della coda. Andrà bene oggi e anche quando sarà un gatto più adulto.

 

Lettiera per gatti

 

Aperta o chiusa?

Un altro fattore da considerare riguarda la struttura della lettiera per gatti: meglio aperta o chiusa? Può sembra una questione di privacy, ma è una scelta che riguarda anche le preferenze del tuo gatto. Quindi, una risposta definitiva non c’è.

Il bisogno di ogni felino di coprire i propri bisogni nasce dall’istinto primordiale di nascondere le tracce ai predatori. Anche se questo impulso ormai è andato perdendosi, molti mici possono preferire una cassettina coperta proprio in virtù di un istinto antico.

La lettiera per gatti più adatta è semplicemente quella dove il tuo micio si sente a suo agio. Per capire se la preferisce aperta o chiusa dovrai fare dei tentativi. Tienilo d’occhio, se non è particolarmente attento e quando scava e tende a buttare sabbia ovunque, converrà optare per l’opzione chiusa.

Ricorda però che la versione aperta è la più facile da pulire e che quella chiusa, data la sua tendenza a trattenere di più gli odori, dovrà essere lavata più spesso.

 

Quale sabbia scegliere per la lettiera del gatto

Eccoci all’elemento che più fa discutere, quando si tratta di scegliere la lettiera: quale sabbia per gatti è la migliore? In bentonite, in silicio, all’argilla? Le opzioni sono davvero infinite e ancora una volta sarà il tuo gatto a esprimere la sua preferenza.

Da parte tua puoi solo accertarti di usare sabbia con una buona capacità agglomerante (che sia quindi facile da pulire) e preparare la lettiera nel migliore dei modi:

forma uno strato di sabbia che sia di almeno di 5 centimetri, in modo da permettere al tuo micio di nascondere adeguatamente i suoi escrementi;

posiziona la lettiera in un posto appartato, ma ben ventilato, per evitare l’accumulo di odori.

evita di spostare la lettiera, se non è proprio necessario, perché i gatti sono animali abbastanza abitudinari e sconvolgere la loro routine può avere ripercussioni negative;

rimuovi gli escrementi almeno due volte alla settimana, per evitare l’accumulo nella lettiera e il proliferare di batteri;

lava la lettiera completamente almeno una volta al mese. Usa acqua e sapone, oppure i prodotti appositi che puoi trovare da Italpet. Evita la candeggina o prodotti simili. Nonostante abbiano un elevato potere igienizzante, il loro forte odore non è gradito dal tuo gatto. Finirà per non usare la lettiera.

Probabilmente dovrai fare dei tentativi prima di trovare quella giusta, ma la sabbia in silicio per gatti è tra le più utilizzate e non dovresti avere difficoltà. È caratterizzata da granuli abbastanza grossi, che offrono un elevato potere assorbente, sia per i liquidi che per gli odori. Inoltre, non sviluppano polvere e rendono la pulizia della lettiera semplice e pratica. Anche le lettiere in bentonite sono molto apprezzate. È un buon materiale agglomerante e le operazioni di svuotamento della lettiera risultano comunque facilitate.

Oggi, puoi trovare sul mercato lettiere per gatti ecologiche e biocompatibili: si va dal mais, all’orzo e ancora alla paglia, con tutti i privilegi che possono offrire i materiali compostabili. Hanno un buon potere assorbente e riducono l’impatto ambientale. Unico lato negativo è che si sporcano molto in fretta e necessitano di un ricambio più frequente.

Le soluzioni non mancano. Si tratta di trovare il giusto compromesso e considerare le preferenze che il tuo gatto manifesta. L’obiettivo è quello di renderlo felice, evitare costi inutili e poter smaltire la sabbia senza problemi.

 

Lettiera per gatti: a ognuno la sua

Nella scelta della lettiera per gatti ogni dettaglio è importante. Il comfort dell’animale viene prima di tutto, poiché è uno spazio indispensabile al suo benessere e deve essere gestito con la massima attenzione.

I gatti possono avere opinioni forti sulla loro lettiera, non sottovalutare questo aspetto e non scoraggiarti se dovrai fare più di un tentativo. Invece, se noti che il gatto smette di fare i suoi bisogni nella lettiera dopo un periodo di utilizzo regolare, allora potresti pensare di:

– sostituire la sabbia più spesso, o almeno una volta a settimana;

– spostare la lettiera in un ambiente diverso;

– prestare più attenzione a come la lavi, usando detergenti neutri;

– aggiungere più sabbia o cambiare tipologia di prodotto.

Considera che il gatto potrebbe avere difficoltà dovute anche a momenti di forte stress, oppure soffrire di problemi alle vie urinarie. In questi casi, consulta il veterinario, prima di pensare che sia solo un micio dispettoso.

Se la scelta della migliore lettiera per gatti ti sembra ancora un compito ingrato, ci pensiamo noi a consigliarti. Vieni a trovarci nei negozi Italpet, il nostro personale sarà felice di aiutarti e potrai approfittare delle promozioni che abbiamo pensato per te e il tuo gatto.